Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "per saperne si più"

Stampa

Intitolazione

   
 "La scuola è un gran mezzo per far del bene"
                                                           (papa Giovanni XXIII)
                                                                   
Il giorno 25 Maggio 2011, nello spazio antistante l’edificio scolastico sito in Via Peschiera, si è svolta la cerimonia di intitolazione del nostro istituto a Giovanni XXIII, il papa dell’unità e della pace.
E’ stata una grande festa che ha raccolto bambini e rappresentanti delle istituzioni, genitori e docenti, dando vita ad uno spettacolo di colori e di musica. Malgrado il maltempo, la manifestazione si è svolta perfettamente ed in maniera coinvolgente per tutti. Erano presenti la Preside, prof Carla Romano, che ha fortemente voluto la cerimonia; il Vescovo, Mons. Rocco Favale; il neosindaco Antonio Marra; il Parroco, Padre Costantino che tanto si è prodigato per la buona riuscita dell’evento; il Comandante della Polizia Municipale Biagio Carrano; i Carabinieri ed il Presidente del Consiglio d’Istituto, Biagio Carrozza.
Le autorità hanno mostrato con parole di apprezzamento l’affetto per il nostro territorio e l’importanza attribuita alla manifestazione, offrendo così un riconoscimento al lavoro collaborativo e sinergico profuso dai docenti e dal personale dell’Istituto in tale circostanza e testimoniato dalla qualità dei lavori esibiti (cartelloni e manufatti) e dalla bravura, preparazione e conoscenza della vita e delle opere del Beato da parte degli alunni che si sono esibiti.
La preside ha spiegato come la scelta di intitolare la scuola a Papa Giovanni XXIII sia nata dal bisogno di ricordare la grande umanità espressa dal pontefice che, nel corso della sua carriera ecclesiastica, ha sempre avuto un particolare riguardo alla sensibilità ed ai bisogni dei bambini e dell’infanzia in generale. Dalla località di Sotto il Monte (BG), il Rettore ha inviato una lettera di congratulazioni in quanto la distanza tra i due paesi non ha consentito la presenza di un rappresentante ecclesiastico in loco. Infine il sindaco ha scoperto la targa con il nuovo nome assegnato all’Istituto comprensivo, posta accanto al portone di ingresso, e il vescovo l’ha benedetta.