Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "per saperne si più"

Stampa

Linee culturali

 

Le Indicazioni per il Curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione sostituiscono, in forma sperimentale biennale, dal 1°settembre 2007, le Indicazioni Nazionali del 2004. Tali indicazioni consentono al nostro Istituto di avviare in modo flessibile e graduale, già dal corrente anno scolastico,l’elaborazione dei Curricoli di Studio in cui sono formulati gli obiettivi di apprendimento, gli obiettivi generali e formativi, progettati e documentati nelle diverse Unità di Apprendimento (UdA).
La scuola dell’infanzia e del primo ciclo d'istruzione, allo scopo di promuovere apprendimenti significativi, previsti di norma dalle recenti Indicazioni nonché garantire il successo formativo per tutti gli alunni ,valorizza, nel rispetto della libertà di insegnamento, alcune impostazioni metodologiche di fondo per quanto riguarda l’aspetto educativo e didattico:

aspetto educativo
La convivenza civile con apertura inter transdisciplinare
La convivenza civile come rispetto di sé e degli altri, generato dalla consapevolezza che esiste un valore intangibile: la dignità di tutti e di ciascuno, nessuno escluso
aspetto didattico
la centralità della persona-studente e dell’esperienza; la personalizzazione e specificità dei percorsi didattici;
l’esplorazione, la scoperta e la ricerca di nuove conoscenze; il rinnovamento della didattica in senso collaborativo e laboratoriale

Le UdA si sviluppano nell’ottica della progettazione, più che della programmazione e pianificazione, e sono articolabili in fasi:

1. pre-attiva o ideativo-progettuale;
2. attiva o della mediazione didattica;
3. post-attiva o dell’accertamento/documentazione degli esiti.

Esse sono costituite dalla progettazione di uno o più obiettivi formativi, riferiti a un buon numero di obiettivi di apprendimento, tratti sia dalle discipline che dai vari progetti .Le UdA costituiscono, quindi, la messa in campo di attività educative, didattiche unitarie e progettuali, con attenzione ai metodi, ai tempi e alle soluzioni organizzative utili a concretizzare gli obiettivi formativi, a partire dall’esperienza,dalle conoscenze e dalle modalità di apprendimento di ogni singolo alunno.